Lisbona e dintorni

Le spiagge nei dintorni di Lisbona

Come probabilmente saprete, Lisbona non si affaccia sull’oceano, ma sull’estuario del fiume Tejo (in italiano, Tago). Ciononostante, si possono trovare diverse spiagge nei paraggi, senza muoversi eccessivamente dalla capitale. In un soggiorno estivo, tra una visita ai monumenti, una serata di fado e un percorso alla scoperta degli storici quartieri della città, si possono quindi facilmente inserire una giornata o due da dedicare al relax davanti all’oceano.

Qui sotto alcune delle spiagge portoghesi maggiormente raggiungibili da Lisbona. Allegherò come sempre qualche suggerimento per raggiungerle, oltre alche il mio personalissimo parere.

Costa da Caparica

La inserisco al primo posto dell’elenco perché… è la mia preferita! Ne ho un ricordo molto caro perché qui mi rifugiai durante un torrido weekend di agosto in cui a Lisbona si superarono i 40°. Mentre in città l’aria era irrespirabile e non riuscivo a trovare pace in nessun modo, qui spirava una certa brezza fresca, resa ancora più piacevole da un bagno nelle gelide acque dell’oceano.

La Costa da Caparica si trova a sud, dall’altra sponda del Tejo rispetto a Lisbona. Qui, a ovest delle cittadine Almada e Cacilhas, si snoda lungo la costa un’immensa distesa di sabbia, lunga più di 20 km.

spiaggia sull'oceano della costa da Caparica con ombrelloni
una delle prime spiagge della Costa da Caparica

Qui lo spazio certamente non manca e ciascuno potrà trovare l’arenile che più si adatta ai propri gusti e bisogni. Le prime spiagge, più vicine alla cittadina, sono più frequentate e qualcuna di esse è anche attrezzata. Man mano che vi allontanate verso sud, invece, i bagnanti diminuiscono e potrete trovare alcune spiagge semi-deserte.

Raggiungere Caparica è abbastanza semplice, io andavo sempre in autobus partendo dalla piazza di Areeiro e arrivavo in circa tre quarti d’ora di viaggio. Il bus fa fermata anche in altre zone della città, tra cui Campolide e Alcântara. Si tratta delle linea 161 della Transportes do Sul do Tejo.

onde che si infrangono sulla sabbia della costa da caparica
una delle mie spiagge preferite della Costa

Solitamente aspettavo a scendere fino al capolinea del pullman, che rimane un po’ più a sud rispetto all’area più affollata, e da qui mi spostavo ancora a piedi per una decina di minuti per trovare le mie cale preferite.

Unico avvertimento: con l’avvicinarsi della sera la marea tende a “mangiarsi” quasi tutta la spiaggia. Se vi addormentate nel tardo pomeriggio con l’asciugamano sulla riva potreste risvegliarvi con i piedi a bagno!

Le spiagge di Cascais

Al secondo posto della mia personale classifica inserisco la zona di Cascais, una cittadina ad ovest di Lisbona.

Al contrario di Caparica, caratterizzata da spazi quasi sconfinati, qui troverete calette più piccole e riparate che si susseguono una dietro l’altra. È quindi più facile trovare affollamento durante l’alta stagione. Il mio consiglio è di provarle a giugno o verso la fine dell’estate.

Oltre alla costa e alle spiagge, Cascais merita anche per il centro cittadino, che, al contrario del villaggio di Caparica, è molto pittoresco e ricco di storia. Si può quindi coniugare la visita culturale al riposo e al refrigerio del mare.

Cascais può a tutti gli effetti essere considerata un’ottima gita fuori porta da Lisbona e la si raggiunge facilmente in treno partendo dalla stazione di Cais do Sodré. Le corse sono abbastanza frequenti, circa una ogni 20 minuti, il viaggio dura quaranta minuti e il prezzo è di 2,25€ a tratta. Qui si può consultare l’orario dei treni.

Immediatamente sotto al centro storico della città si trova la Praia da Rainha, una piccola caletta riparata dove le acque sono quasi sempre molto calme. Prende il nome dalla regina Dona Amelia che qui soleva fare i propri bagni estivi.

vista della praia da rainha con cascais sullo sfondo e un roccione in primo piano
praia da rainha

Molto vicino alla stazione, a est rispetto alla praia da rainha, inizia una lunga costa in cui si susseguono piccole cale sabbiose, separate l’una dall’altra da scogliere naturali e artificiali. Il punto a favore è quello di offrire luoghi riparati dal vento e dalle onde (che a volte possono essere forti a Caparica e in altre spiagge molto aperte).

Consiglio di fare la passeggiata sul lungo-oceano che collega Cascais a Estoril (famosa per il Casinò). Sono circa 30 minuti e lungo il tragitto ci si può fermare in una delle diverse cale a fianco o sotto la passeggiata. Volendo il percorso continua anche dopo Estoril.

Una spiaggia molto pittoresca che consiglio di vedere in questa zona (anche solo di passaggio, senza fermarcisi) è la Praia da Azarujinha. E’ una spiaggetta piccola piccola che sorge su una scogliera sotto un palazzo da cui prende il nome. Ci si scende attraverso una scaletta di pietra e offre un paesaggio molto suggestivo (le mie foto non rendono). Da qui si può poi riprendere il treno per Lisbona dalla stazione di São João de Estoril, a due minuti dalla spiaggia.

Sulla linea ferroviaria da Lisbona verso Cascais si trova inoltre la famosa spiaggia di Carcavelos, basta scendere all’omonima fermata. Non vi so dire molto però perché non ne ho esperienza diretta. Dev’essere però più simile a Caparica in quanto a dimensioni e spazi.

Un po’ più lontano…

Queste destinazioni sono altrettanto meritevoli, se non ancora più particolari rispetto alle prime. Semplicemente si trovano più lontane da Lisbona, e potrebbe essere quindi più complicato raggiungerle. Se avete un’auto a disposizione questo problema quasi non si presenta. Ciononostante, noi siamo sempre riusciti a spostarci coi i mezzi pubblici, anche se in alcuni casi abbiamo un po’ penato, oppure abbiamo deciso di fermarci almeno una notte.

Azenhas do Mar

Questo posto è incantevole e spero di riuscire presto a dedicargli un articolo di approfondimento. Si tratta di un paesino del conselho di Colares (a ovest di Sintra) incastonato nella scogliera. Oltre alla particolarità del luogo in sé, estremamente suggestivo, offre anche una piccola spiaggia sull’oceano e una piscina naturale.

il villaggio di Azenhas do Mar arroccato sulla scogliera a strapiombo sull'oceano
Azenhas do Mar

Da qui è possibile spostarsi su spiagge più vaste, come la Praia das Maçãs, proseguendo verso sud lungo una passeggiata a lato dell’oceano.

Come raggiungere Azenhas con i mezzi? Eh… devo ammettere che non è stato facile… noi ce la siamo cavata prendendo il treno fino a Portela de Sintra e da qui mezzoretta di autobus fino ad Azenhas do Mar (lina 440 della Scotturb). Non è comodissimo e i tempi sono un po’ lunghi, ma non è infattibile. Al ritorno abbiamo camminato sul lungo-oceano fino alla praia das maçãs e al villaggio vicino, dove abbiamo ripreso il pullman (dopo aver disperato di vederlo comparire) e fatto il percorso a ritroso. Ripeto, è fattibile, basta stare un po’ attenti con i tempi, e il paesaggio vale lo sforzo!

veduta della praia das maças
Praia das Maçãs

Praia del Guincho

Anche di questa non ho esperienze dirette, ma la inserisco perché me ne hanno parlato molto bene e perché so che è raggiungibile da Cascais in bicicletta tramite un percorso ciclabile lungo la costa. Per cui se siete amanti del ciclismo può essere un buon diversivo. All’inizio della ciclabile a Cascais si trovano stand dove poter noleggiare la bici.

Ericeira

Ancora un po’ più lontano, ma raggiungibile da Lisbona con un autobus diretto, è la cittadina di Ericeira. Questa zona della costa portoghese è il paradiso dei surfisti, viste le spiagge molto aperte e le onde che tendono a formarsi e a infrangersi sulla costa. Ma Ericeira è anche una cittadina molto suggestiva che merita una giornata o un weekend fuori porta.

Qui sotto alcuni “assaggi” delle spiagge di questa bellissima zona, una più “cittadina” e una più selvaggia:

Santa Cruz

Saliamo ancora per arrivare al conselho di Torres Vedras, famosa per il suo loco carnevale. Al pari di Ericeira, anche qui abbiamo spazi molto larghi, vento, onde e surfisti. Santa Cruz è un paesino molto piccolo e abbastanza moderno, fondato sul turismo. È quindi meno interessante da visitare rispetto alle altre mete, ma la zona circostante è davvero notevole dal punto di vista paesaggistico, meritando almeno un piccolo stop. Qui sotto alcuni scorci dal litorale:

Sesimbra

Ultima possibile meta di mare che mi viene in mente rimanendo nei paraggi di Lisbona è questa cittadina situata nella zona a sud del Tejo (a sud-est rispetto a Caparica per intenderci). La spiaggia è molto bella, mentre la cittadina è piuttosto piccola e turistica. Si può però approfittare per visitare anche Setúbal, “capoluogo” di questa zona.

Si possono raggiungere Sesimbra e Setúbal con un autobus che parte da Praça de Espanha a Lisbona.

litorale di sesimbra dall'alto, oceano calmo di colore blu-verde
litorale di Sesimbra

Con questa carrellata di bellissime spiagge spero di avervi dato qualche utile suggerimento per farvi ritrovare un po’ di refrigerio o per allietare il vostro soggiorno a Lisbona e dintorni.

Se conoscete altre spiagge raggiungibili che non ho elencato, fatemelo sapere nei commenti!

Se siete interessati ad altre spiagge del Portogallo, vi invito a leggere quest’articolo sull’Algarve, dove vediamo quelle di Faro e Portimão!

22 Commenti

    • nonmisoorientare

      Sì Azenhas do Mar è un vero gioiellino, mi ha completamente conquistata! Appena riusciamo vorremmo anche pubblicare un approfondimento, per cui stay tuned 🙂

  • Valentina

    Sono stata a Lisbona un paio di anni fa, ed era novembre, tempo bello e maniche corte, ma non da spiaggia. Spero di tornarci perché volevo vedere Cascais e Estoril. Hanno vita notturna?

    • nonmisoorientare

      Io non sono proprio un animale notturno 😅 però Cascais sicuramente è viva in orario serale/notturno, a Estoril invece so che attira per il Casinò.

  • M.Claudia

    Leggendo il tuo articolo e guardando le foto viene voglia di scappare da questo caldo estivo e fuggire su quelle splendide spiagge. Non sono mai stata in Portogallo ma mi piacerebbe tanto andarci

    • nonmisoorientare

      Sì Casacais è proprio carina te la consiglio! Al di là delle spiagge è ottima per una gita fuori porta da Lisbona e da lì parte anche l’autobus che porta a Cabo do Roca, il punto più a ovest dell’Europa continentale

    • nonmisoorientare

      Sono contenta di averti fatto scoprire posti nuovi! Qui trovi un assaggio delle zone costiere vicino a Lisbona, ma si trovano spiagge bellissime e spesso incontaminate lungo tutta la costa del Portogallo!

  • Valentina

    Che meraviglia che deve essere Lisbona. Pensa che se non ci fosse stata la pandemia a fine giugno sarei partita proprio per il Portogallo e avrei fatto un on the road tra la capitale e la regione dell’Algarve. Spero di riuscirlo a fare l’anno prossimo, intanto ti ringrazio per le dritte… ho sognato un po’ con queste bellissime foto!

    • nonmisoorientare

      Oh mannaggia, maledetta epidemia! Anche l’Algarve è molto bello, spero proprio che riuscirai presto a fare il tuo on the road! Nel frattempo sono contenta di averti dato qualche piccola anteprima…

  • Roberta

    Ci sono stata qualche anno fa ed è stata una vacanza bellissima. Cascais una meraviglia!!!! Super consigliati anche da parte mia i post che hai descritto

  • oscuro_errante

    Trovo sempre molto affascinanti le tue descrizioni circa i luoghi che visiti, fan proprio venir voglia di ripercorrere i tuoi passi e vedere se davvero si sperimentano le stesse sensazioni che hai sperimentato tu prima di noi! E inserisci delle immagini spettacolari, complimenti!

    • nonmisoorientare

      Grazie! Immagino che per chi scriva, a prescindere dall’argomento, uno degli obiettivi principali sia proprio quello di trasmettere sensazioni ed emozioni ai lettori 😉

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.